Problemi e sintomi della perdita di udito

Sintomi dell’ipoacusia

Il nostro sistema uditivo è sempre attivo, anche quando dormiamo, ci permette, infatti, di avere un contatto costante con tutti i suoni che ci circondano.
Le voci delle persone, il rumore del traffico, i suoni della natura, i versi degli animali sono suoni sempre presenti eppure il nostro cervello riesce ad identificarli e interpretarli singolarmente e si concentra su ciò che vogliamo sentire.
Siamo in grado di riconoscere la voce di una persona cara o di leggere un libro in metropolitana senza il disturbo dei suoni di sottofondo perché è il nostro cervello che decide quali suoni attivare o disattivare.
Talvolta tutto questo non accade. Succede che il cervello non riesce ad individuare un suono perché il nostro orecchio non riesce a sentirlo.

Come riconoscere la perdita dell’udito?
Quali sono i sintomi?

L’ipoacusia, talvolta, è graduale e peggiora nel tempo; spesso, non notiamo i sintomi della perdita di udito finché non diventano più importanti, ci sono, però, dei campanelli d’allarme che il nostro cervello ci da, i sintomi più comuni sono:

  • difficoltà a comprendere tutte le parole di una conversazione

  • percezione di mormorio durante una chiacchierata

  • conversazioni telefoniche poco chiare

  • difficoltà a sentire la suoneria dei messaggi,delle chiamate o del campanello di casa

  • fatica a capire una conversazione in ambienti rumorosi con più persone, ad esempio al ristorante

  • sforzo a seguire un dialogo guardando la televisione

  • indecisione su come rispondere durante una conversazione

  • richiesta all’interlocutore di dover ripetere spesso il messaggio